martedì 27 gennaio 2009

27 gennaio, giornata della memoria

Oggi si celebra la giornata della memoria. Cosa me ne importa? Personalmente non conosco nessun ebreo, ne nessuno che abbia preso parte alle vicende della seconda guerra mondiale (o meglio, mio nonno è stato internato per qualche mese in un campo di concentramento, ma non me ne ha mai parlato). Perché quindi? Perché in questi giorni ho riflettuto molto sull'argomento. Ho iniziato quando su Rete 4 hanno passato il film Schindler's List, che non avevo mai avuto la fortuna di vedere. Ebbene, film capolavoro, nulla da dire, ma l'argomento e la durezza con cui è trattato mi ha abbastanza sconvolto e mi ha portata a pensare a quale tragedia possa essere stata. Poi ho giocherellato un po' con i numeri, come piace fare a me, e ho trovato che 6 milioni di ebrei in 5 anni e mezzo circa equivalgono a pressapoco un ebreo morto ogni 30 secondi. La cosa mi ha davvero agghiacciato, quindi posto questo piccolo pezzo. Non sarà chissa che, ma spero che riesca comunque a trasmettere l'orrore che ho provato e il mio rispetto per tanti innocenti uccisi dalla stupidità umana.

2 commenti:

  1. "Io chiedo/ come può un uomo/ uccidere un suo fratello?/ Eppure siamo a milioni/ in polvere qui nel vento"

    P.S.
    Indovina di chi é..

    RispondiElimina
  2. Non lo so... Guccini?

    Comunque grazie:).

    RispondiElimina