venerdì 2 ottobre 2015

Un vero ringraziamento

Come già sottolineato martedì scorso in "Il blogging è dialogo", nell'ultimo anno Hand of Doom è cresciuto tantissimo, per quanto riguarda le visualizzazioni, i commenti, le condivisioni e le interazioni in generale. E' una vera gioia per me che tanto impegno sia stato ripagato: il merito però non è solo mio, ma anche vostro, che leggete. Per questo, volevo dedicare questo breve post che riempie un buco della programmazione (leggi: non avevo voglia di scriverne uno più lungo!) semplicemente per ringraziare tutti voi che mi seguite, con tutto il cuore.

Tutto qui? No, non ho ancora finito di ringraziare. Dopotutto scrivere "grazie" non è faticoso, impiega solo la pressione di cinque lettere sulla tastiera; volevo invece fare qualcosa che fosse veramente significativo: per questo, ho deciso di fare un piccolo restyling per rendere Hand of Doom ancor più "riconoscente" verso il mio pubblico, o almeno verso quei blogger, citati nello scorso post, con cui ho socializzato ultimamente e che sono gli autori della maggior parte delle già citate interazioni. In particolare, ho aggiunto due nuovi gadget:
  • Nella barra in alto, c'è adesso la sezione "puoi leggermi anche su", dedicata a contenere le mie ospitate come guest-blogger o simili. Per ora c'è solo "Scrittura e imprenditoria: mondi paralleli", articolo che ho donato a Chiara Solerio di Appunti a margine, ma spero proprio che a breve si possa riempire maggiormente.
  • Qui di lato ho aggiunto un blogroll in cui figurano gli aggiornamenti di gran parte dei blog che seguo, di cui peraltro molti gestiti da gente che mi fa l'onore di seguirmi a sua volta, ma anche di quei pochi che non seguo per un motivo o per un altro (spero non vi dispiaccia, dopotutto anche io seguo un sacco di gente che non si sogna neppure di seguire me), ma che invece interagiscono con me, e a cui per questo sono ancora più grato.
Ecco, è proprio questo il mio vero ringraziamento per voi, cari stimati altri blogger. Spero che non rappresenti un gesto inopportuno, ma anzi che lo possiate apprezzare; spero anche che i non-blogger che mi seguono (se ce ne sono) possano perdonarmi se per ringraziare loro non sono riuscito a trovare nulla.

Nessun commento:

Posta un commento