martedì 15 settembre 2009

Segnalazione e segnale

Innanzitutto esordisco dicendo che torno dopo una settimana in cui non ho avuto internet. Anche se nessuno (come prevedibile) ha richiesto il terzo capitolo del romanzo, e quindi nessuno se n'è accorto della mia assenza, volevo comunque segnalarlo.

Ed ora passo al vero argomento di questo post. Pochi giorni fa ho scoperto l'avvenuta di questo evento . In pratica si tratta di un segnale radio captato da un radiotelescopio nel 1977: ad un profano non sembrerà nulla di che, ma anche da scarso conoscitore della radioastronomia quale sono (a Padova ci specializzano solo ed esclusivamente in astronomia nel campo del visuale/infrarosso/UV) riesco a capire molte cose. In primis, a meno di errori gravi, non è un segnale di origine terrestre, essendosi comportatocome un punto appartenente al sistema delle stelle fisse; la frequenza su cui è stato, inoltre, è "proibita" per i trasmettitori terrestri, in quanto è una frequenza su cui si compiono osservazioni astronomiche, e l'utilizzo accecherebbe i radiotelescopi. Infine, questo segnale non è mai più stato rilevato, come se fosse stato inviato una sola volta: stessa cosa successa per il messaggio umano verso le stelle, nel 1974, da parte del progetto SETI.

Questi sono i fatti. Ma voglio entrare ora nel campo della speculazione, che nulla ha di scientifico ma comunque è estremamente affascinante... come è affascinantissimo l'ipotesi che il segnale possa avere una qualche origine intelligente. La statistica è sicuramente a favore della presenza di vita extraterrestre, ma fin'ora non c'è la benché minima prova che essa effettivamente esista. Possibile quindi che questa sia la prima prova? Si, ma non certo, visto che il segnale non è stato "salvato" ma se ne è solo misurata l'intensità, non lo sapremo mai, purtroppo.

Comunque, arrivando al punto, l'evento mi ha incuriosito molto. Per questo ho deciso di partire da esso per scrivere un racconto, uno dei miei soliti racconti. Lì faccio un ipotesi per l'origine del segnale davvero... strana! Sarà il solito racconto di fantascienza, comunque, quello del tipo che non piace assolutamente a nessuno.

P.S. è un post scritto di fretta, scusate se non ha molto senso.

Nessun commento:

Posta un commento