sabato 31 dicembre 2016

2016

Un nuovo anno che finisce, un nuovo bilancio qui su Hand of Doom. In realtà stavo pensando quasi di non scrivere nulla stavolta: se alla fine ho fatto altrimenti, è solo perché mi piace mantenere vive le tradizioni. E quella del riepilogo di fine anno lo è fin dal lontano 2009, anno in cui ho aperto Hand of Doom.

Non che non abbia nulla da dire, anzi: il mio 2016 è stato denso e pieno. È solo che ho avuto un anno così strano e confuso che faccio fatica a parlarne in maniera lucida. E visto quello che ho passato, mi è difficile anche scrivere qualcosa di positivo - cosa che, come ho ripetuto più volte, sarebbe preferibile fare, almeno per quanto riguarda il proprio blog. 

Purtroppo non posso farci niente: il mio è stato un brutto anno, magari non in maniera drammatica, ma ne sono successe di tutti i colori. Non voglio scendere nei dettagli - dopotutto sono fatti miei - ma tra i gravi problemi che ho in famiglia, il mio stato di salute che va sempre peggiorando e le tantissime problematiche legate alla gelateria, non ho trascorso mesi sereni. È anche vero che qualcosa sembra si stia risolvendo, ma al momento rimango un po' scettico nei confronti del prossimo anno.

Dall'altro lato però non sono mancate le cose buone. Posso citare per esempio Monica: lo faccio ogni anno, ma anche nel 2016 la sua presenza è stata una delle poche cose positive. E poi quest'anno ci siamo anche sposati: non che ne sentissi il bisogno - stavo bene con lei anche senza - ma questo ha portato indubbiamente il nostro rapporto a uno scalino superiore. Infine, sono cresciuto e diventato più consapevole sotto molti punti di vista: sono insomma progredito ancor di più nella maturazione di cui parlavo nel bilancio del 2015. 

Per quanto riguarda il lato creativo e "blogghistico", il 2016 è stato un anno agrodolce. Da una parte, a livello letterario sento di essere riuscito a crescere ancora, e se di sicuro posso ancora migliorare, credo di aver raggiunto un livello soddisfacente. Anche il blog quest'anno è andato alla grande: nonostante alcuni dei miei problemi mi abbiano condizionato, specie nella seconda metà, sono riuscito a scrivere non solo tanto (questo è l'anno con più post in assoluto della storia di Hand of Doom!) ma anche bene, come sembra confermare la piccola ma costante crescita di visite e di commentatori. Da questo punto di vista, non posso lamentarmi.

Dall'altra parte, però, alcuni dei fatti legati al blog e alla mia attività letteraria si sono rivelati quantomeno spiacevoli. Non che mi sia imbattuto in troll o persone poco piacevoli: al contrario, nel 2016 mi è andata meglio degli scorsi, da questo punto di vista. Semplicemente, sono avvenuti degli episodi che mi hanno fatto dubitare del valore di quello che scrivo, sia sul blog che a livello di narrativa. Come ho già detto, mi pare di aver raggiunto un buon livello, ma so bene che è un fatto del tutto soggettivo: magari la verità è che non sono bravo a sufficienza. E visto che soffro da sempre di bassa autostima, questo non mi ha aiutato. 

Insomma, il mio 2016 è stato un anno con più ombre che luci. La mia speranza per il 2017 è che possa essere migliore almeno un po', cosa in fondo non improbabile - o almeno auspicabile: se sarà peggiore, potrei non essere nemmeno più qui tra un anno. Sì, ovviamente sto scherzando (...forse...), anche se è vero che altri dodici mesi così sarebbero un vero disastro. Non posso quindi che augurarmi qualcosa di meglio: non ci credo molto - se mi seguite da più di qualche giorno, sapete che non sono mai stato ottimista - ma in fondo si dice che la speranza sia sempre l'ultima a morire. Poi chi vi vivrà vedrà: intanto però auguro a tutti voi un felice 2017!

La domanda: come è stato il tuo 2016?

6 commenti:

  1. Non mi lamento, Mattia. È stato un anno sereno e ho chiesto la stessa cosa per il nuovo appena entrato.
    Ti auguro di recuperare tutte le cose belle che il 2016 non ti ha portato.
    Buon 2017

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'augurio e buon anno anche a te ^_^ .

      Elimina
  2. Ah, ma quindi auguri a te e tua moglie!!^^
    In ogni caso, anche per me il 2016 è stato brutto... tra i più brutti, sembra sia successo proprio tutto in quei mesi.
    Delusioni, batoste, rinunce, grandi guai... Ma ci si rialza, sempre :)
    BUON 2017, che sia un anno migliore di quello appena trascorso^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sia un sentire comune, che il 2016 sia stato brutto. Vai a capire perché, poi :D .

      Comunque sia, grazie dell'augurio e buon'anno anche a te ^_^ .

      Elimina
  3. Per me un anno faticoso, ma le salite portano da qualche parte si spera... e poi si è concluso in modo dolce ^_^ Ti auguro un 2017 più sereno e gioioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio problema è stato invece che le salite non mi hanno portato da nessuna parte, solo ad altre salite più ripide. Spero però di trovare anche qualche discesa, nel 2017 :) .

      Grazie per l'augurio, comunque, e buon'anno anche a te ^_^ .

      Elimina