martedì 17 maggio 2016

Liebster Award 2016

Seppur sia online da oltre sette anni, Hand of Doom ha sempre avuto un successo abbastanza scarso: pochi lettori, zero commenti, nessuna soddisfazione. Da circa un anno a questa parte, tuttavia - da quando, cioè, ho cominciato a curarlo seriamente - sono riuscito a raggiungere dei traguardi impensabili. Risultato: più lettori, più commenti, più apprezzamento e molta più soddisfazione.

E così, è arrivato il giorno in cui anche io, finalmente, ho ottenuto un riconoscimento, con mia grandissima gioia. Qualche giorno fa ho infatti ricevuto ben due nomination per il Liebster Award, uno dei più famosi premi/catene di Sant'Antonio del mondo dei blog. È un premio con diverse regole da rispettare: comincio quindi col...

Ringraziare i blog che ti hanno nominato e assegnato il premio
Ringrazio di gran cuore Maria Teresa Steri di Anima di Carta e Chiara Solerio di Appunti a Margine per avermi nominato.

Scrivere qualche riga (max 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite:
Proprio come Chiara, vorrei lasciar perdere i "blog del giro" che tutti voi lettori conoscete e promuovere Helter Skelter, di Stefano Marcellini, fisico delle particelle. È un blog a tema scientifico, ma che non tratta l'argomento come la classica divulgazione (che peraltro a me piace lo stesso), bensì con uno stile tagliente e dissacrante. Leggendolo, non solo imparo cose nuove, ma mi faccio anche un bel po' di sane risate, e questo non è da tutti. 

Rispondere alle 11 domande poste dai blogger che ti hanno nominato

Le domande di Maria Teresa Steri:
1. Il genio della lampada esaurisce un tuo desiderio. Qual è?
Di avere una macchina del tempo, così da vedere cosa ci riserva il futuro prossimo e remoto, ma anche poter tornare nel passato, per scoprire come si sono svolti veramente certi fatti. 

2. Come ti vedi tra dieci anni?
"Morto" va bene come risposta :P ? A parte gli scherzi, comunque, spero di affermarmi un po' di più col mio lavoro e coi miei hobby, ma non ho molta fiducia che ciò accada veramente.

3. Come sei la mattina, appena alzato?
Rimbambito (ma questo vale anche per la maggior parte della giornata) e affettuoso.

4. Una parola che ti descrive?
Mi dispiace, ma è "depresso" .

5. Il libro che porteresti su un’isola deserta?
Sicuramente la raccolta omnicomprensiva de "Il Ciclo delle Fondazioni" di Isaac Asimov.

6. Credi nell’esistenza degli Angeli?
Decisamente no.

7. Il primo ricordo che hai di quando eri piccolo?
Di quando ero piccolo i ricordi più vividi sono le tante figuracce. Forse la prima è quando, a pochi anni, davanti alla tabaccheria di mio padre ho visto un tizio che ho scambiato per lui. Così, ho cercato di farmi dare il pezzo di pizza che avevo in mano da un perfetto sconosciuto. Ero un disastro già da bambino...

8. Un film che ti ha fatto piangere?
Non piango facilmente davanti a un film, ora. Ma quando ero piccolo, mi dicono che ho pianto per Il Re Leone.

9. Se fossi un animale, saresti...?
Un'aquila. Animali fieri, discendenti dai dinosauri, che volano alti nel cielo e sono l'emblema della libertà. 

10. Un personaggio storico che ammiri?
Ce ne sono tanti, ma forse quello che ammiro di più è Alessandro III di Macedonia, detto "il grande". 

11. In qualche epoca avresti voluto vivere?
Del passato, non ci sono molte epoche in cui vivrei: ognuna ha il suo fascino, ma anche tanti problemi. Non mi trovo a mio agio nemmeno nel presente, quindi direi un generico "il futuro".

Le domande di Chiara Solerio:
1. Qual è la scena più difficile che hai mai scritto/interpretato?
Quando ho scritto scene di sesso, è sempre stato difficile. Ho trovato molto difficile riuscire a far comunicare quello che volevo, senza scadere nel volgare, nel ridicolo o in toni troppo "casti" .

2. Qual è la scena che pensi ti sia mai riuscita meglio?
Una in particolare non mi viene in mente. Diciamo però che quelle d'azione di norma mi riescono abbastanza bene.

3. Quale dei tuoi personaggi ti piacerebbe avere come migliore amico?
Si può rispondere "nessuno"? Dal romanzo che sto scrivendo, in effetti, ci sono pochi personaggi che vorrei vicino. Credo siano personaggi interessanti, ma visti da una certa distanza; da vicino invece è probabile che non li sopporterei (ma io non sono noto per essere amichevole).

4. Quale autore ha rappresentato la tua più importante fonte di ispirazione?
Sarò banale, ma direi senza dubbi Isaac Asimov. La predilezione per la fantascienza è simile (anche se spesso gli argomenti sono diversi), come è simile lo stile asciutto e poco descrittivo.

5.Di quale libro hai pensato "come vorrei averlo scritto io"?
Mi sarebbe piaciuto essere l'autore di "L'Uomo di Marte" di Andy Weir, perché scrivere una storia così semplice e renderla così dannatamente interessante non è da tutti, richiede un intelletto fuori dal comune.

6. Qual è il personaggio più odioso fra quelli incontrati nel tuo percorso di lettore/lettrice?
Tendo a non farmi infastidire dai personaggi: anche nei libri più brutti, me la prendo più con l'autore che coi suoi brutti personaggi. L'anno scorso però ho letto un fantasy bruttissimo e pieno di stereotipi in cui ho odiato tutti: dal padrone di schiavi con mille concubine che però rispetta la volontà della protagonista di "non essere violentata" a quest'ultima, maga strapotente che però non fa nulla quando viene imprigionata, passando per il solito eroe senza macchia, il nano burbero, eccetera. Era così brutto che ho rimosso persino il titolo di quel libro.

7. Tre libri da portare su un'isola deserta.
Il già citato "Ciclo delle Fondazioni" di Asimov, il "Silmarillion" di J.R.R. Tolkien, e visto che ho ancora un posto, direi un bel manuale sulla sopravvivenza in condizioni difficili!

8. Tre libri da mettere al bando perché "culturalmente pericolosi".
Posso non rispondere? Odio la censura, e se dipendesse da me nessun libro sarebbe mai messo al bando. Nemmeno il Mein Kampf: sarà pure un libro insanguinato e pieno d'odio, ma al nazismo si risponde con argomenti migliori, non coi suoi stessi metodi.

9. L'errore che fai più di frequente quando scrivi.
Sbaglio sempre gli apostrofi. Per esempio, quando scrivo di getto mi capita di scrivere "un arma" e "un'armadio", metto l'apostrofo dove non serve e viceversa. Di solito però mi accorgo e correggo subito dopo.

10. Cosa faresti per avvicinare un bambino alla lettura?
Cercherei di mostrargli il potere dell'immaginazione, e di come sia meglio vivere con l'emozione che un libro può dare. Come tradurlo nella pratica è difficile dirlo, ma diciamo che mi pare un buon concetto da cui partire.

11. Quale archetipo narrativo rispecchia maggiormente la tua personalità?
Il borderline depresso e scontroso, che a volte mostra il suo cuore d'oro (ma non sempre).

Scrivere, a piacere, 11 cose di me
  1. Quando la linea internet non va, mi agito di brutto. Il tempo è il bene più prezioso, ed essere costretti davanti a una rotellina che gira a vuoto è il modo più odioso per sprecarlo. 
  2. Mi piace molto la matematica.
  3. Ascolto sempre musica quando sono al computer, e quasi sempre è metal.
  4. Sono un grande fan di Piero e Alberto Angela.
  5. Mi piacerebbe avere molti più amici di quanti ne abbia attualmente, ma non sono molto bravo nel socializzare.
  6. Adoro la serie cartacea de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ma ho smesso da un po' di guardare la sua più famosa trasposizione televisiva Il Trono di Spade, perché non la apprezzo granché. 
  7. Sono una persona molto più odiosa di quanto possa sembrare.
  8. Tendo a trovare soprannomi per ogni persona (e per ogni animale) con cui mi capita di avere un rapporto duraturo e profondo. 
  9. Sono un fan dei videogiochi della serie Pokémon: mi piaceva da piccolo e mi piace tuttora. E da quando sono adulto, non mi vergogno né mi importa se qualcuno mi considera immaturo per questo (anche perché alcuni di essi hanno un doppio livello di lettura, sia per bambini che per i più grandi).
  10. Odio chi sminuisce il mio lavoro.
  11. Non sono molto bravo a parlare di argomenti frivoli (come dimostra anche questa lista). 
Scegliere undici blog a cui passare il premio
 Alcuni indicano che dovrebbero essere blog con meno di duecento follower, altri hanno criteri diversi. Anche io ho voluto fare a modo mio: ho scelto gli undici blog che leggo più spesso, oppure  che commento di più; in generale, ho scelto blogger con cui vado d'accordo. 
Formulare le 11 domande per i blogger nominati
Sono domande un po' banali, sul mondo di internet e del blogging. Ovviamente, se siete stati già nominati potete rispondere qui sotto nei commenti o non farlo affatto: posso capire quanto possa essere fastidioso, dopo averlo fatto già per tutta la scorsa settimana. 
  1. Da quanti anni ti trovi nel mondo del blogging?
  2. Quante volte aggiorni il tuo blog in una settimana?
  3. Prima di postare un articolo, quante revisioni gli dedichi?
  4. Quanto tempo lavori in media a un tuo post, dalla prima parola fino alla pubblicazione?
  5. Ti capita mai di non poter postare un articolo per colpa della linea internet, che stenta oppure non va proprio? E se succede, cosa fai?
  6. Come ti comporti (o ti comporteresti, se non ti è mai successo) se un troll entra nel tuo blog e comincia a insultarti?
  7. Rispondere a tutti i commenti, anche a quelli insultanti o a quelli a post vecchi di anni. Si o no?
  8. Fai uno sbaglio in un tuo post (per esempio prendi per buona una bufala, o più semplicemente incappi in un errore grammaticale), e un commentatore te lo fa notare. Cosa fai?
  9. Quanti post altrui leggi ogni giorno, in media? E quanti ne commenti?
  10. Quali blog preferisci leggere?
  11. Ti danno dieci milioni di euro, ma devi abbandonare per sempre blog e profili social. Che fai?
Infine, le regole prevedono di informare i blogger del premio assegnato...
Lo faccio subito! Dopotutto, come accennato, gli undici blogger li ho scelti proprio perché, con chi più con chi meno, ho avuto comunque dei contatti. Questo mi permetterà di vincere la timidezza e di avvisarli tutti!

24 commenti:

  1. Grazie per la nomina :)
    Ti risponderò volentieri qui:
    1) Ho un blog da circa tre anni
    2) Ultimamente si è auto-imposto una specie di calendario e posto 4 volte a settimana, ma l'anarchia non è un problema
    3) Di solito un paio di revisioni ce le metto (se ho tempo)
    4) Una buona media di lavorazione è un post/un'ora, ma un mio articolo pesa poco, in media: anche meno di 400 parole
    5) Non mi è mai capitato. Se capitasse: pazienza (vedi punto 2)
    6) Cerco di convincerlo ma, se non cambia immediatamente, lo banno
    7) A post vecchi di anni, sì. Insultanti, dipende: se c'è un minimo di discussione ci si può provare, altrimenti il ban è garantito
    8) Se è un errore correggo e ringrazio. Altrimenti, se mi convince dell'errore, modifico il post aggiungendo in fondo una nota sull'errore
    10) Tutti quelli che seguo :)
    11) Niente di personale, ma intasco e vi saluto :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 8) se è un errore grammaticale, correggo e ringrazio. Se è una bufala...

      Elimina
    2. Ho saltato la 9! :)
      Per leggerli , li leggo tutti. Per commentare, dipende. Se ho tempo, ma soprattutto se ho qualcosa di sensato da aggiungere alla discussione...

      Elimina
    3. Non c'è di che, grazie a te per le risposte alle domande e per le aggiunte successive ^_^ .

      Elimina
  2. Ciao Mattia, grazie per la nomina! Anche io ti rispondo qui, perché ho tanti post che vorrei scrivere e tanti argomenti da affrontare, e un altro sul liebster mi sembra eccessivo. :)

    1.Da quanti anni ti trovi nel mondo del blogging?
    Tra il 2005 e il 2006 ho avuto un blog amatoriale su myspace, poi uno di attualità tra il 2008 e il 2009, e ora Aam, dal 2014.

    2.Quante volte aggiorni il tuo blog in una settimana?
    Una o due.

    3.Prima di postare un articolo, quante revisioni gli dedichi?
    Una stesura, una revisione e una rilettura generale.

    4.Quanto tempo lavori in media a un tuo post, dalla prima parola fino alla pubblicazione?
    Forse solo con il Liebster ho impiegato meno di due ore... per il post più impegnativo ne ho messe SEI, ma non consecutive! :-D

    5.Ti capita mai di non poter postare un articolo per colpa della linea internet, che stenta oppure non va proprio? E se succede, cosa fai?
    Non mi è mai capitato.

    6.Come ti comporti (o ti comporteresti, se non ti è mai successo) se un troll entra nel tuo blog e comincia a insultarti?
    Lo bannerei.

    7.Rispondere a tutti i commenti, anche a quelli insultanti o a quelli a post vecchi di anni. Si o no?
    Sì, assolutamente.

    8.Fai uno sbaglio in un tuo post (per esempio prendi per buona una bufala, o più semplicemente incappi in un errore grammaticale), e un commentatore te lo fa notare. Cosa fai?
    Mi è capitato di lasciare un refuso e di essere avvertita in privato: ho ringraziato e corretto. Allo stesso modo, mi è capitato di segnalare quelli degli altri e nessuno se l'è mai presa. Sbagliare dopo tutto è umano.

    9.Quanti post altrui leggi ogni giorno, in media? E quanti ne commenti?
    Dipende dal tempo che ho. Due o tre, direi. E li commento spesso.

    10.Quali blog preferisci leggere?
    Quelli di scrittura e astrologia.

    11.Ti danno dieci milioni di euro, ma devi abbandonare per sempre blog e profili social. Che fai?
    Se mi danno 10 milioni scappo ai caraibi e chissenefrega di internet! :-D

    P.S. Hai visto il blog che ho segnalato? Penso che ti possa piacere, secondo me è curato molto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai tranquilla! Come ti ho detto anche in privato, rispondere qui nei commenti va più che bene :) . Grazie delle risposte, a proposito.

      Per quanto riguarda il blog che hai segnalato tu, ho dato un'occhiata. Nei prossimi giorni ne darò una più approfondita, anche se forse tratta più generi che non mi piacciono rispetto a quelli che mi piacciono - anche se è indubbia la professionalità con cui il gestore ne parla :) .

      Elimina
  3. Grazie per la nomina e le risposte :D
    Interessante l'animale che hai scelto, l'aquila.
    Penso che farò un aggiornamento del mio liebster per inserire le tue domande :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è di che, grazie a te per la nomination iniziale ^_^ ! Per quanto riguarda le domande, avvertimi quando rispondi, così vado a leggere :) .

      Elimina
    2. Fatto!
      http://animadicarta.blogspot.it/2016/05/liebster-award-le-mie-nomine.html

      Elimina
    3. Vado subito a vedere ;) .

      Elimina
  4. Grazie Mattia per la nomina, rispondo di seguito alle domande.
    1.Da quanti anni ti trovi nel mondo del blogging?
    1.ho cominciato nel 2006 sui blog di microsoft, ora mi sfugge come si chiamassero. Era un blog dove si parlava di tutto, poi ho creato uno spazio per i miei disegni ed infine nel 2008 ho iniziato a scrivere di Metal su R.A.M.
    2.Quante volte aggiorni il tuo blog in una settimana?
    2)Quando posso anche tutti i giorni, escluso il week end.
    3.Prima di postare un articolo, quante revisioni gli dedichi?
    3)Scrivo, rileggo e posto. Sempre espresso
    4.Quanto tempo lavori in media a un tuo post, dalla prima parola fino alla pubblicazione?
    4)Dipende dal post, per le recensioni bastano quaranta minuti, per gli speciali o rubriche come la Gallery anche un'ora, un'ora e mezza.
    5.Ti capita mai di non poter postare un articolo per colpa della linea internet, che stenta oppure non va proprio? E se succede, cosa fai?
    5)Finora mi è successo un paio di volte, semplicemente mi rassegno e non posto.
    6.Come ti comporti (o ti comporteresti, se non ti è mai successo) se un troll entra nel tuo blog e comincia a insultarti?
    6)Mi è successo spesso, anche per via mail, di solito rispondo ironicamente, se insistono allora divento più duro. Cerco comunque di non scendere nell'insulto puro e semplice, che comunque molti meriterebbero.
    7.Rispondere a tutti i commenti, anche a quelli insultanti o a quelli a post vecchi di anni. Si o no?
    7)Di solito rispondo sempre a tutti. Nel caso di trollaggio, rispondo sempre in maniera educata, come dicevo.
    8.Fai uno sbaglio in un tuo post (per esempio prendi per buona una bufala, o più semplicemente incappi in un errore grammaticale), e un commentatore te lo fa notare. Cosa fai?
    8)Non ho mai pubblicato una bufala, essendo un blog il mio riguardante il Metal è difficile trovare notizie bufala. Mi è capitato invece di ricevere delle precisazioni dai lettori, che ho sempre ben accolto e corretto là dove indicato.
    9.Quanti post altrui leggi ogni giorno, in media? E quanti ne commenti?
    9)Non quanti vorrei, direi un due o tre al giorno. Commento molto poco in questo periodo, devo tornare a farlo di più
    10.Quali blog preferisci leggere?
    10)Cinema e Metallo
    11.Ti danno dieci milioni di euro, ma devi abbandonare per sempre blog e profili social. Che fai?
    11)E me lo chiedi pure? :D





    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è di che, grazie mille per le risposte ^_^ . Riguardo alla settima risposta mi ricordo qualche tuo post a commento degli insulti beceri fan Manowariani. Non posso far altro che comprenderti :D .

      Elimina
  5. Grazie della nomination! :) Anch'io ti rispondo qui.
    1 - Da quanti anni ti trovi nel mondo del blogging?
    Il blog ha aperto i battenti a giugno 2012, come evoluzione di una pagina Facebook che trattava gli stessi argomenti.
    2 - Quante volte aggiorni il tuo blog in una settimana?
    Mi ero assestata su un ritmo di un post a settimana, poi diventato una citazione a settimana, poi diventata... un silenzio stabile. Quella attuale è solo una pausa di riflessione. Non ero soddisfatta di come mi sentivo rispetto al blog; stavo vivendo la regolarità nei temi e nei tempi come un dovere, e non era una buona cosa. Credo che prossimamente pubblicherò senza regolarità, ma con gusto e leggerezza, senza preoccuparmi di altro.
    3 - Prima di postare un articolo, quante revisioni gli dedichi?
    Quattro o cinque, di solito, ma capita che siano di più. Sono un po' una signorina Perfettini. ;)
    4 - Quanto tempo lavori in media a un tuo post, dalla prima parola fino alla pubblicazione?
    Direi quattro ore in media.
    5 - Ti capita mai di non poter postare un articolo per colpa della linea internet, che stenta oppure non va proprio? E se succede, cosa fai?
    Non mi succede mai; piuttosto ogni tanto incappo in qualche imprevisto problema di formattazione o altro che mi fa uscire di senno, e allora spengo il PC e torno sull'articolo più tardi. Con la rabbia addosso non c'è niente che riesca bene.
    6 - Come ti comporti (o ti comporteresti, se non ti è mai successo) se un troll entra nel tuo blog e comincia a insultarti?
    Premesso che non mi è mai capitato, tenterei di smorzare i toni in modo cortese, ma se non ci fosse spazio di manovra smetterei di rispondere ed eventualmente cancellerei i commenti offensivi senza pormi problemi. Il blog è il salotto di casa mia, perché dovrei ospitarci un troll?
    7 - Rispondere a tutti i commenti, anche a quelli insultanti o a quelli a post vecchi di anni. Si o no?
    Sì a quelli vecchi, perché non mi costa niente e mi sembra bello interagire con chi va a leggersi i miei articoli passati. Per gli insultanti ni, cioè sì a un paio di tentativi di comunicazione, no a una scazzottata verbale inutile.
    8 - Fai uno sbaglio in un tuo post (per esempio prendi per buona una bufala, o più semplicemente incappi in un errore grammaticale), e un commentatore te lo fa notare. Cosa fai?
    Lo ringrazio, correggo se è un errore grammaticale oppure inserisco una nota in evidenza nel post che informi i lettori e... cerco di essere meno fessa/pigra/ignorante in futuro.
    9 - Quanti post altrui leggi ogni giorno, in media? E quanti ne commenti?
    Al momento ne leggo due o tre al giorno, ma capita che non li apra proprio. Commento solo quando mi fa piacere farlo, perché ho qualcosa da dire o perché mi va di dare una pacca sulla spalla al blogger. Non mi piace viverlo come un dovere o come un do ut des.
    10 - Quali blog preferisci leggere?
    I miei argomenti preferiti al momento sono scrittura, spiritualità, viaggi e cucina vegetariana/vegana.
    11 - Ti danno dieci milioni di euro, ma devi abbandonare per sempre blog e profili social. Che fai?
    D'impulso ti dico che basterebbe molto meno a farmi mollare i social, ma so che mi mancherebbero. Non ne ho bisogno, però, quindi... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le risposte ^_^ . Spero di rileggere di nuovo gli aggiornamenti del tuo blog, prima o poi :) (meglio prima che poi).

      Elimina
  6. Grazie mille Mattia!
    Non ho difficoltà a rispondere alle tue domande, ne ho anche piacere.
    Però, adesso non posso. Passo nel pomeriggio.
    Volevo intanto salutarti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è problema, passa quando vuoi. Aspetto le tue risposte ^_^ .

      Elimina
  7. Eccomi qua, Mattia, con le mie risposte alle tue domande.

    - Da quanti anni ti trovi nel mondo del blogging?
    Ho aperto il blog sei anni fa ma senza un'idea precisa di come si gestisse. Infatti è rimasto un deposito di pensieri futili a lungo. La mia vera attività è iniziata a cavallo tra il 2014 e il 2015.

    - Quante volte aggiorni il tuo blog in una settimana?
    Due volte: il martedì e il giovedì, ma ho aperto una rubrica anche per gli svaghi domenicali: ogni tanto scrivo qualcosa pure la domenica.

    - Prima di postare un articolo, quante revisioni gli dedichi?
    Un sacco. Sono maniacale. Lo scrivo e lo ritocco finché non mi quadra tutto.

    - Quanto tempo lavori in media a un tuo post, dalla prima parola fino alla pubblicazione?
    Un paio d'ore, ma ho scritto post impegnativi che hanno richiesto un'organizzazione divisa in più giornate.

    - Ti capita mai di non poter postare un articolo per colpa della linea internet, che stenta oppure non va proprio? E se succede, cosa fai?
    Mi è capitato. Niente. Faccio altro finché non torna tutto funzionante.

    Come ti comporti (o ti comporteresti, se non ti è mai successo) se un troll entra nel tuo blog e comincia a insultarti?
    Lo ignorerei con garbo, ma ancora non mi è successo. Mi è accaduto, però, di avere commenti fuori luogo o fuori tema ai quali ho comunque risposto.

    Rispondere a tutti i commenti, anche a quelli insultanti o a quelli a post vecchi di anni. Si o no?
    Sì, tranne qualche dimenticanza che può accadere e quando la scopro me ne dispiaccio.

    Fai uno sbaglio in un tuo post (per esempio prendi per buona una bufala, o più semplicemente incappi in un errore grammaticale), e un commentatore te lo fa notare. Cosa fai?
    Ringrazio per la segnalazione e correggo. Di solito ci scherzo su.

    Quanti post altrui leggi ogni giorno, in media? E quanti ne commenti?
    Provo a commentarli tutti, ma non li leggo tutti lo stesso giorno in cui sono pubblicati. Me li distribuisco nell'arco della settimana (infatti, con i blogger che hanno un'attività quotidiana ho problemi: non riesco, spesso, a stargli dietro)

    Quali blog preferisci leggere?
    Quelli con cui condivido il motivo per cui ho aperto il mio.

    Ti danno dieci milioni di euro, ma devi abbandonare per sempre blog e profili social. Che fai?
    Dieci milioni di euro?
    Caspita!
    Rinuncerei al blog che non è di vitale importanza, ma il fatto è che non mi piace cedere ai compromessi.

    RispondiElimina
  8. "...Seppur sia online da oltre sette anni, Hand of Doom ha sempre avuto un successo abbastanza scarso: pochi lettori, zero commenti, nessuna soddisfazione..."

    Beh, guarda che il tuo blog in confronto al mio...spopola! continua così che vai bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso spopola, fino a un anno fa era un deserto totale. E questo per circa sei anni dalla sua apertura, mica pochi :D .

      Elimina