martedì 21 febbraio 2017

Trasloco

Qua e là nella blogosfera, ogni tanto mi è capitato di leggere delle difficoltà che si possono incontrare quando si cambia casa. Nei racconti dei vari blogger che si trovano a traslocare, ho visto quanto è stressante e quanta energia si deve impiegare in questi casi. Era qualcosa che pur accettando senza scetticismo non riuscivo a capire del tutto. Almeno fino a questi ultimi giorni.

Se pensate che sia pesante cambiare casa, provate infatti a spostare un'azienda. In questo periodo praticamente non ho pensato ad altro. Il problema non è tanto prendere le cose dal punto A e portarle al punto B. Più che altro, il vero inferno è la montagna di carte, cartine e cartacce richieste dalla burocrazia italiana e il gran numero di preparativi da fare in generale per preparare il nuovo locale allo scopo.

È per questo che negli ultimi giorni ho avuto pochissimo tempo da dedicare al nuovo aggiornamento del blog. Fino a ieri, non avevo uno straccio di post da pubblicare oggi: non ho avuto proprio il tempo - né l'attenzione necessaria - per prepararne uno. Tuttavia, ho pensato che questa piccola riflessione/spiegazione fosse meglio di un buco nella programmazione. E così, eccoci qui.

Spero che da venerdì in poi ritorni tutto alla normalità - in ogni caso il post uscirà al cento percento, visto che al momento è già abbozzato e basta solo stenderlo. Tuttavia, nelle prossime settimane potrebbe saltare qualche altro post. Al momento ho ben altre cose nella mente, e probabilmente finché il mio locale non riaprirà non avrò moltissime energie mentali da dedicare anche a Hand of Doom. Mi spiace, ma purtroppo stavolta va così.

8 commenti:

  1. Comprendo il dramma e lo condivido: ho cambiato 5 case!
    Al tempo stesso si tratta anche di una situazione stimolante e che provoca grandi aspettative.
    E in quanto alla burocrazia...è questa la vera tragedia! :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me fin'ora non è parsa molto stimolante. Ma magari quando apriremo avremo un bel giro di clienti, e allora mi ricrederò :D .

      Elimina
  2. Non voglio neanche pensarci, immagino che casino e quanto ti impegni tutto questo.
    Noi siamo qui :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, direi che "casino" è la parola giusta. Grazie per il pensiero ^_^

      Elimina
  3. Il problema non è tanto nello spostare roba, quanto nel farlo in fretta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non è il nostro problema specifico. La roba si sposta in una giornata, quindi non ci dovrebbero essere problemi. La difficoltà sorge piuttosto se non riusciamo ad aprire per tempo, il che significa soldi che escano non coperti da nuove entrate. Ma non dipende tanto dal traslocare le attrezzature, quanto dal comune e dalle aziende che stanno preparando il locale. Se non si muovono, è lì che si crea il problema :) .

      Elimina
  4. Se non sai cosa pubblicare, ci sono sempre i primi pensieri. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo. Negli ultimi tempi ho così poco tempo che in certi giorni non ho nemmeno il tempo per buttare giù post di getto :D .

      Elimina