giovedì 7 gennaio 2016

Sette

Era il sette gennaio del 2009, una sera di cui non ho particolari ricordi, ma che immagino nebbiosa e un po' triste (poteva non essere così, beninteso, mi baso più sull'atmosfera che mi ispirano quei tempi lontani): dando sfogo a un'idea che mi era venuta qualche giorno prima, aprivo il mio "Blog di un solitario". Da quel giorno molte cose sono cambiate: qualche anno dopo il blog è diventato Hand of Doom (non che io ora sia l'anima della festa - anche se non sono nemmeno un eremita- ma meglio un titolo neutro che uno che ispira già da subito depressione, no?), e poi nel tempo sono maturato e divenuto più professionale. Anche la blogosfera è cambiata molto, dal 2009: se non altro, gran parte dei blog che esistono da così tanto sono ormai chiusi, mentre spesso quelli che hanno successo oggi sono più nuovi o almeno sono stati del tutto ristrutturati. In fondo però anche questo blog ha subito  il secondo destino: è solo da due anni che lo porto avanti con professionalità, i cinque precedenti possono essere quasi visti come "sprecati". Io non credo lo siano, però: è stata una buona palestra per maturare, e forse oggi non sarei a questo livello (che non reputo eccezionale, ma decente si), se non ci fossero stati.

Ma ciò che è importante, chiusa la parentesi, è che oggi Hand of Doom compie sette anni. Tanti auguri, caro il mio blog!

8 commenti:

  1. Sette anni? Tantissimi!
    Auguri, allora! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, tantissimi, anche se sono solo due anni che HOD è così. Prima solo poesie depresse e post polemici, oltre che ovviamente zero lettori (giustamente, nemmeno io vorrei leggere una cosa del genere :D ).

      Elimina