martedì 8 dicembre 2015

Quando staccare dal blog fa bene al blog

Quello appena passato, per me, è stato un weekend abbastanza pieno. Lo scorso sabato sono stato, insieme a Monica, a una piccola fiera del fumetto e del gioco, che in realtà è stata una delusione: nonostante si pagasse il biglietto, l'area del festival era molto ristretta, e non c'era neanche uno stand con il tipo di fumetti che piacciono a me. Poco male, comunque: è stata una passeggiata piacevole, anche vista l'ottima compagnia. Il giorno dopo, invece, sempre con la mia ragazza, sono stato fuori tutto il giorno per visitare Perugia e dintorni. Abbiamo approfittato dell'iniziativa per cui molti musei sono aperti a ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese: una gran bella cosa, per appassionati di storia e di arte squattrinati come noi! E' stata anche una bella giornata di sole: anche per questo l'uscita, durata quasi tutto il giorno, è stata veramente un toccasana per l'umore.

Con tutto questo, ovviamente non ho avuto un attimo libero per scrivere uno straccio di post per oggi. Già pensavo di dover scrivere il solito trafiletto di scuse, o addirittura di saltare e andare direttamente a venerdì. E si che stavolta non avevo motivazioni di causa maggiore: niente computer in assistenza, niente impegni lavorativi, giusto la voglia di staccare e di svagarmi per qualche giorno. Nella serata di domenica, però, mentre soddisfatto dalla giornata aspettavo di dormire, mi sono reso conto di una cosa: forse il fatto di non aver praticamente toccato computer è stato un bene per il blog, non un male. E' vero, oggi invece del solito articolo lungo esce questo striminzito post. Tuttavia, è meglio così: se mi fossi sforzato di scrivere un post prima del weekend, probabilmente oggi ci sarebbe un articolo scadente, fatto più per dovere che per piacere. Questo perché la scorsa settimana ho passato tanti giorni in cui mi sentivo veramente smorto, senza forze. Avevo proprio bisogno di ricaricare le batterie, e il weekend è stato proprio l'occasione per fare questo.

Forse mi dovrebbe dispiacere un po', se anche oggi Hand of Doom perde (leggermente) la sua costanza, ma non è così. In fondo, anche queste pagine beneficiano di questa situazione: sicuramente infatti i miei prossimi post saranno migliori, visto che dopo questo weekend sto meglio con me stesso e sono più in pace col mondo. Quindi, meglio per me, per il blog e anche per voi lettori: alla fine vincono tutti. O no?

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Allora diciamo che facciamo bene in due :D !

      Elimina
  2. Lo sentiamo tutti il bisogno di ricaricare le pile!
    Si riparte di slancio, poi, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, in teoria uno poi dovrebbe ripartire al massimo. Per me stavolta non è stato possibile, visto che anche questa settimana ho avuto una bella dose di sfortune (sono costretto a parlarne nel post di domani, purtroppo). Diciamo però che nonostante tutto, quella di domenica resta comunque una bellissima esperienza :) .

      Elimina
  3. Eh sì, c'è bisogno di staccare dal PC e anche di vivere il blog con una certa libertà. Un ottimo obiettivo per l'anno prossimo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me fin'ora è stato un obiettivo riuscito, per fortuna :) . Almeno, lo è stato per questo blog: gli altri sono stati un po' più pesanti, ma nulla mi ha mai impedito di vivere come volevo :D .

      Elimina