giovedì 31 dicembre 2015

2015

Come da tradizione, eccomi in questo trentun dicembre con il mio personale bilancio dei dodici mesi che ci lasceremo alle spalle tra qualche ora. Il mio è stato un 2015 un po' cupo, ma non troppo: diciamo anzi che mi sono tolto qualche importante soddisfazione, e che per certi versi è stato un gran bell'anno. La cosa migliore è che sento di essere cresciuto e maturato molto, come mai prima d'ora: non parlo solo di scrittura o di competenze nel mio lavoro, sento davvero di essere una persona più consapevole e capace rispetto all'inizio dell'anno. Un altro lato estremamente positivo è stato il  rapporto con la mia ragazza Monica: non è un caso che l'ho citato in tre bilanci di fila, è una parte molto importante della mia vita, e due anni e mezzo dopo non è cambiato molto, stiamo sempre benissimo insieme. Dall'altro lato, però, ci sono state anche tantissimi problemi e frustrazioni. Una buona parte sono legati al lavoro in gelateria, che quest'anno è stato ancor più pesante che in precedenza; sempre per quanto riguarda la mia azienda, c'è stata un po' di fatica per pagare il mutuo con cui l'abbiamo aperto, anche se alla fine sembra che ce la faremo senza troppo penare. Altri guai sono venuti dai miei problemi di rapporti con gli altri e più in generale dal mio carattere: non nego che penso di aver bisogno di un buon specialista, visto che vivo con la depressione perennemente addosso. Non parliamo poi delle varie sfortune che hanno costellato l'anno, non ultimo la perdita del mio computer, di cui ho parlato circa un mese fa; tutto questo messo insieme ha reso il mio anno, se non nero, comunque abbastanza grigio.

Per quanto riguarda il mio 2015 "creativo", tuttavia, non ho molto di cui lamentarmi. E' stato un bellissimo anno per Hand of Doom: ho aumentato la frequenza di aggiornamento del blog e ho portato avanti il tutto senza quasi mai uscire dalla mia routine, se non per cause di forza maggiore. Soprattutto, però, sono diventato molto più consapevole sul mio ruolo di blogger: da un lato ne è derivato un aumento considerevole della qualità dei miei contenuti, mentre dall'altra sono arrivato a socializzare maggiormente con altri blogger. Questo, in particolare, è stato grandioso: per la prima volta questo blog ha i suoi primi lettori e commentatori fissi, in oltre sei anni dalla sua nascita. Ovviamente, vedere finalmente i risultati ai miei sforzi mi riempie di gioia: devo dire, infatti, che molte delle soddisfazioni di cui parlavo poco sopra si riferiscono proprio a Hand of Doom e agli altri miei blog. Certo, c'è da dire anche che di racconti quest'anno ne ho postati pochi: solo cinque, contro i dieci del 2014. Poco male, comunque: tra i post del blog e il mio romanzo, questo è comunque uno degli anni più produttivi di sempre (forse il più produttivo in assoluto!); lo dimostra, se non altro, il record di post raggiunto proprio quest'anno (seppur a pari merito con il mio "depresso" 2011, in cui ho riempito, ahimè, queste pagine di brutte poesie tristi).

Tirando le somme, il 2015 è stato un anno "controverso", con tante belle e tante brutte cose. Per il 2016, la mia speranza è che aumentino le prime e diminuiscano, almeno un pochino, le seconde. Non sono un tipo molto ottimista, lo sapete, ma in ogni caso credo che il peggio sia passato, che da quest'anno in poi la mia vita non possa che migliorare. Probabilmente è perché, come ho detto, ho imparato tanto sulla vita e su me stesso: non ne ho la certezza, ma penso di non correre più il rischio di "cadere in basso", come qualche anno fa. Non che io sia particolarmente ottimista verso il futuro: ho però speranza che il prossimo anno la mia vita vada meglio, e soprattutto che io possa continuare a maturare. Confido quindi che il prossimo anno surclassi questo 2015 riuscito a metà; nel fare questo, vorrei augurare anche a voi un 2016 positivo!

La domanda: com'è stato il vostro 2015?

4 commenti:

  1. Come tutti gli anni, con cose buone e (molte) altre meno. :)

    Buon anno, e che il '16 ti porti quelle cose che chiedi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero anche io che le cose vadano meglio. Grazie mille per gli auguri ^_^ !

      Elimina
  2. Tanti auguri, Mattia! Che il nuovo anno mandi all'aria il tuo (lieve) pessimismo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra lieve perché la mitigo molto e non la faccio trasparire, visto che so che troppi "piagnistei" non piacciono a nessuno... in realtà però sono molto più pessimista di quanto sembro qui :D . Comunque sia ti ringrazio, e tanti auguri anche a te ^_^ .

      Elimina