venerdì 30 marzo 2012

Aspettando di dormire

Il mio racconto capolavoro sta procedendo più a rilento di quanto pensassi, oltre al fatto che sto portando avanti altri progetti parallelamente, tra cui il nuovo capitolo del romanzo e un altro racconto, che ho scritto, poi abbandonato e poi ripreso ora, dopo mesi, ed adesso è quasi finito. Nel frattempo, però, ieri sera, sdraiato nel letto, appena prima di dormire, ho scritto col cellulare una poesia. Oggi l'ho riletta e mi è piaciuta, così ho deciso di pubblicarla qui. Ovviamente la persona di cui parlo è la mia ex fidanzata, che ancora rimpiango, anche se nonostante la depressione sto scoprendo comunque un po' di felicità, in questo periodo. Spero che vi piaccia, e che non vi dispiaccia questa pausa così lunga tra un racconto e l'altro: prometto che farò di tutto per farmi perdonare e terminare almeno un nuovo racconto presto.

Aspettando di dormire

E’ ormai tarda notte
E manca poco al sonno
I miei pensieri vagan liberi
Attendendo il dolce riposo

Le immagini volan vivide,
Che tutte le parole, a stento
Riescono a descrivere
Sì grande sensazion di pace

Ma i miei ultimi pensieri
Son sempre per lei, colei
Che or, per sempre persa,
Mi diede dolor ma anche tanta gioia

Ed anche se più non vorrei amarla
Non riesco il ricordo suo a lasciar
E mi addormento, triste
In questo letto vuoto, solo.

Nessun commento:

Posta un commento