venerdì 2 dicembre 2011

Insonnia V

Dopo delle brutte esperienze (che per fortuna sono terminate oggi, ufficialmente) con il sonno, mi sono sentito di scrivere una breve poesia sul mio stato d'animo di ieri, nonché l'ennesima poesia sull'insonnia, la quinta della serie. E' la mia solita poesia triste, spero che vi piaccia.

Insonnia V

In questo limbo
Dove il guardo di dio
Alcun si è mai posato,
Me ne sto tristemente
Con gli occhi aperti.

Dormir non mi sovviene,
Ed è invero difficilissimo
Star sveglio così dopo
L’ennesima, ultima, notte
Passata senza sonno.

E così sono inebetito
Non riuscendo a far niente
Se non far passare
Il tempo lentamente
E provar la noia più grande.

Nessun commento:

Posta un commento