martedì 12 gennaio 2010

Giorni passati in esilio

Torno dopo qualche giorno di assenza dovuta alla mancanza del computer, e non solo: giorni passati da solo completamente, fatti solo di noia e di depressione, insomma giornate orribili. In questo lasso di tempo ho scritto due racconti ed una poesia, ed ecco qui quest'ultima. E' proprio una descrizione di come mi sono sentito in questi giorni, e spero sia di gradimento.

Giorni passati in esilio

In questa buia camera
Solo, senza alcuna
Compagnia, me ne sto
Triste come mai

Non c'è nulla da fare
Nessuno con cui parlare
Allora la noia mi assale
E il mio mondo si restringe
Sempre più

E mentre le mie emozioni
Si appiattiscono totalmente
Mi sento come in esilio:
E' la più cupa disperazione

Nessun commento:

Posta un commento